Position: slideshow [ Style: outline]
scheda tecnica
scheda tecnica

logo irristar



AUTOMAZIONE IMPIANTI IRRIGUI A MEZZO RADIO


 

IRRISTAR È UN SISTEMA VIA RETE RADIO A FREQUENZE LIBERE PROGETTATO E PRODOTTO INTERAMENTE NEI NOSTRI LABORATORI, DOTATO DI ALIMENTAZIONE AUTONOMA, PER L’AUTOMAZIONE DI GRANDI IMPIANTI IRRIGUI E IL TELECONTROLLO DA REMOTO DI VASCHE, POMPAGGI, CONDOTTE, STAZIONI DI FILTRAGGIO E DI FERTIRRIGAZIONE.

Una soluzione che si rivolge dunque a consorzi irrigui, consorzi di bonifica o consorzi di miglioramento fondiario che gestiscono impianti irrigui e necessitano di automatizzare e gestire a distanza una turnazione irrigua, e di verificare l’effettiva apertura o chiusura dei punti di erogazione.

Il sistema è adatto a grandi estensioni senza la necessità di scavi (con il relativo risparmio di tempi e costi) ed è in grado di coprire varie morfologie di terreno, difficili da raggiungere, in quanto la rete di comunicazione è tramite radio a frequenze libere, e quindi non soggetta a dannose sovratensioni.
La rete di comunicazione via radio consente di far transitare in modo bidirezionale, sicuro e stabile i comandi e la raccolta dei dati, dall’unità centrale fino ai vari punti di controllo, il che permette un monitoraggio accurato e tempestivo.

Il software di gestione dell’intero sistema è di semplice utilizzo, permette di programmare in autonomia i comandi, di impostare eventuali allarmi via SMS, di produrre grafici, e di archiviare i dati storici per future analisi previsionali. IRRISTAR è comunque integrabile con altri software di supervisione, per consentire al cliente la gestione tramite un’unica interfaccia, così da preservare gli investimenti precedenti.

SOFTWARE DI GESTIONE Coir 


 

Le funzioni e gli strumenti offerti dal software sono stati sviluppati con un obiettivo preciso:
offrire una risposta affidabile e immediata alle esigenze degli amministratori del sistema.
Il software di gestione dispone di un sistema completo delle seguenti caratteristiche:

Interfaccia grafica intuitiva di facile utilizzo interattiva (sinottici)
con tabelle direttamente associate ai punti sensibili di mappa.
Autonomia nell’impostazione di invio comandi diretti verso dispositivi remoti
(valvole, gruppi pompa, ecc..).
Autonomia nell’impostazione della tipologia di irrigazione a volume o a tempo
Possibilità di modifica di parametri, soglie di intervento, soglie di attenzione
o di allarme per ciascuna periferica da personale con diritto di accesso.
Trasferimento allarmi al personale di manutenzione via sms
Ricezioni di comandi particolari via sms
Calcoli automatici (portate medie, bilanci, formule, ecc.)
Gestione archivi storici per future analisi.
• Presentazione dei dati storici in forma tabellare e/o diagramma per complessi di telecontrollo.
• Possibilità di esportare e importare dati su e da altri programmi (es.: excel).
Codici di accesso multiutente per più tipologie (contabile, tecnico, ecc…).
Memorizzazione degli accessi e delle operazioni effettuate da ciascun
utente del sistema.

 gestione acque sw

 

 

 



APPARATI


 

IRRISTAR composto da prodotti interamente realizzati in Italia, consente ai gestori di automatizzare e gestire a distanza una turnazione irrigua, verificare l’effettiva apertura o chiusura dei punti di erogazione. I dati centralizzati permettono di monitorare il funzionamento dell’impianto e ottimizzarne il funzionamento.
Le nostro soluzioni si sviluppano su tre livelli:

1) UNITÀ DI CONTROLLO


Un’unità principale, tendenzialmente installata presso gli uffici di controllo o in altri siti strategici, interfacciandosi con il software di gestione COIR rappresenta il punto di partenza e di arrivo di tutte le comunicazioni di comando, o di lettura di segnali derivanti, o in direzione delle unità periferiche. L'apparato è dotato di scheda elettronica dedicata (protetta da doppio case), con microprocessore, memorie di lavoro e di archiviazione, porte di comunicazione e interfacce.

gestione acque unita controllo

 

 

2) RETE DI COMUNICAZIONE


Il ponte radio, tendenzialmente installato su supporti dedicati (pali), dotato di scheda elettronica di comunicazione radio (protetta in doppio case) preposto a realizzare una rete radio bidirezionale su frequenze libere che metta in comunicazione l’unità di controllo con le unità periferiche, per la ricezione e l'invio delle stringhe di comunicazione. L’alimentazione è autonoma tramite pannello solare.

gestione acque ponte radio

 

 

3) UNITÀ PERIFERICHE


 

UNITÀ DI TELECONTROLLO
L'unità periferica di telecontrollo, installata in prossimità delle adduzioni da controllare, memorizza segnali, esegue comandi, avvia le automazioni richieste, acquisisce e invia segnali con cadenza che va da un massimo di 1 ad un minimo di 3 minuti. L'apparato è dotato di scheda elettronica dedicata (protetta da doppio case), con microprocessore, memorie di lavoro e di archiviazione, porte di comunicazione e interfacce espandibili, ed è alimentato da rete elettrica o pannello solare.

telecontrollo unita telecontrollo

 

 

 

UNITÀ DI COMANDO
L'unità periferica di controllo, installata in prossimità dei punti da automatizzare, gestisce un comando (solenoide), legge un sensore (pressostato) e acquisisce dati di volume. L’apparato è dotato di scheda elettronica dedicata con microprocessore, memorie di lavoro, di archiviazione, porte di comunicazione e interfacce, ed è alimentato da batterie al litio con durata garantita fino a 7 anni.

sistemi radio unita comando

 

 

 

 

 


VANTAGGI DEL SISTEMA


 

GESTIONE INTEGRATA
• Gestione centralizzata della turnazione irrigua per controllare e effettuare una razionale
ripartizione della risorsa e una corretta assegnazione ai vari soci
• Supervisione completa e accurata di tutto il ciclo di erogazione dell’acqua
• Possibilità di interfacciamento con stazioni meteo e sonde
• Possibilità di supervizione integrata stazioni di filtraggio e trattamento acque
• Possibilità di creare distretti idrici

RISPARMIO IDRICO
• Recuperare preziose risorse idriche ricercando le eventuali perdite con l’obiettivo
di evitare gli sprechi e migliorare il rendimento della rete
• Possibile erogazione in funzione alla cultura

OTTIMIZZAZIONE SERVIZIO
• Ottimizzare il funzionamento delle reti idriche gestite e conoscere, costantemente
e con la massima precisione, i livelli, le portate e le pressioni
• Permette di effettuare interventi di manutenzione preventiva grazie alla conoscenza esatta
dei tempi di funzionamento delle pompe e delle apparecchiature idrauliche
• Garanzia del corretto funzionamento e il controllo a distanza delle stazioni di sollevamento,
e il rilancio delle acque nelle vasche di accumulo a servizio dei vari distretti irrigui
• Garantisce un adeguato approvvigionamento d’acqua e lancia in tempo reale gli allarmi
in caso di anomalie sulle reti idriche
• Prevenire rischi di inondazioni o secca d’acqua

ECONOMIA
• Permette di ridurre i costi di funzionamento dell’impianto, limitando gli interventi e
semplificando la gestione del personale di servizio
• Consente un significativo risparmio energetico, migliorando i tempi di funzionamento delle pompe,
in funzione delle reali necessità e del sistema di tariffazione dell’energia elettrica

ANALISI PREVISIONALE
• Disporre un database contenente l’archivio storico dei dati di funzionamento delle apparecchiature
e delle reti idriche, in modo da permettere analisi e calcoli previsionali della domanda, così da
impostare in modo ottimale il funzionamento degli impianti di sollevamento e delle apparecchiature
idrauliche
• Disporre di una banca dati affidabile per l’archiviazione puntuale di dati significativi quali, portate,
livelli, pressioni, qualità dell’acqua, perdite con possibilità di effettuare diagnosi precise

ADEMPIMENTO NORMATIVE
• Facile e precisa comunicazione dei volumi agli entri di controllo